Facebook scatena la rabbia delle mamme: "Allattare non è un peccato"

L'associazione Salvamamme si scontra con Facebook per la censura delle foto che ritraggono mamme durante l'allattamento e danno vita all'iniziativa "Io allatto anche in rete". Come reagirà Facebook?

salvamamme-contro-facebook.jpg


Quando la mamma (foto:infophoto) si arrabbia, lo sappiamo tutti, è meglio stare alla larga, ed è per questo che sono convinto che questa volta Facebook non avrà la vita facile. Le mamme di tutta Italia, infatti, riunite nell'associazione Salvamamme, hanno deciso di protestare contro la decisione del social di Zuckerberg di impedire la pubblicazione di foto che ritraggono un neonato in fase di allattamento e dal 27 Febbraio al 4 Marzo daranno vita alla protesta online Io allatto anche in rete.

Il casus belli dello scontro tra mamme e Facebook è stata la censura da parte del social network più famoso del mondo della foto di una donna africana che allattava al seno un bambino bianco ma, come abbiamo visto pochi giorni fa, la questione si fa decisamente più seria se consideriamo che proprio nel regolamento interno di Facebook sono vietate le foto che ritraggono una mamma che allatta il proprio bambino. Le mamme di tutta Italia hanno allora deciso di far sentire la propria voce sostituendo, durante questa settimana, la propria foto profilo con un'immagine di una donna che allatta.


"Ci auguriamo che all'iniziativa aderiscano molte persone, non solo donne, ma anche uomini, così da dimostrare che non si tratta di un problema esclusivamente femminile - ha dichiarato Grazia Passeri, Presidente di Salvamamme - Facebook raccoglie milioni di persone in ogni parte del mondo e attraverso questa campagna speriamo di lanciare un messaggio forte, e creare una sorta di raduno virtuale di mamme che allattano. Da più di dieci anni conduciamo una lotta contro questo atteggiamento di ostilità nei confronti dell'allattamento al seno, che, purtroppo, ancora oggi continua ad essere considerato qualcosa da nascondere, anziché un gesto naturale e di grande amore".

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO